L’Amore

amore  Lo ammetto, non so ben dire quale sia la definizione perfetta  del           vero  amore per poterlo riconoscere, so solo che è un    qualcosa che ti  scatta  dentro, che senti nel profondo del cuore,    nella fusione fra  anima e  cuore. Esso è un sentimento molto  variegato. Quando si parla di  amore, s’  intende sempre di un forte       sentimento che si prova per un’  altra persona.  L’ amore, come     tutti i sentimenti più profondi, è  invadente e molto    esigente.
Nessun rapporto umano può dare più di quanto dia l’ amore, come è   vero che nessun rapporto umano può far soffrire più dell’ amore.    L’unico sentimento che gli assomigla è l’ odio, il quale potrebbe comunque considerarsi un aspetto negativo dello stesso amore. Sempre restando nel concetto di amore di coppia, amare vuol dire non essere più capaci di vivere bene con noi stessi e sentirci soli anche tra mille persone, se manca la persona amata, così come sentirsi amati vuol dire non sentirsi mai completamente soli. Quando ci si innamora, ci si sente al centro del mondo e si fa di tutto pur di ottenere la felicità che si riscontra quando si è con la persona amata. L’ amore quindi, nell’ incontro dei nostri desideri e di quelli dell’ amato, non è altro che fare delle cose per rendere felici noi stessi. La vita quotidiana abbandona la sua routine perché si cerca sempre di fare qualcosa di nuovo per colpire l’ attenzione della persona che ci sta accanto. Dunque bisogna sempre rischiare per amore e se si è convinti che la persona che ci sta a fianco può veramente renderci felici, vale la pena mettere in gioco tutto pur di arrivare a godere in pieno di questa gioia. Ogni persona è unica, quindi, possiede un proprio concetto sull’ amore. La nostra idea dell’ amore riflette chi siamo, i nostri desideri, i nostri valori, le nostre aspettative e il nostro modo di vivere le relazioni. Di esso se ne parla di continuo: tra le persone, sulle riviste, sui siti, nei libri, in televisione, nelle poesie… Se ne parla di continuo forse proprio perché il concetto dell’ amore è davvero inafferrabile. Ma allora perché continuiamo a cercare una definizione? Probabilmente perché, di fronte all’ amore, ci sentiamo vulnerabili e allora abbiamo bisogno di dare un volto, una forma precisa a un sentimento per il quale, a volte, perdiamo il controllo. Per esempio, ”l’ amare alla follia” sembra essere un’ esperienza emotiva molto forte che, per certi aspetti, può anche spaventare. In ogni caso, nonostante la paura, gli esseri umani continuano a innamorarsi, spesso anche contro la loro volontà. Personalmente ho chiesto a molti che cosa sia l’ amore e mi è stato detto che è il sentimento più forte del mondo, il sentimento che lo fa muovere, che lo fa girare. Alcuni credono che sia un qualcosa di appicicoso, qualcosa che attacca due persone, e può essere un bene nel senso che quei due resteranno sempre insieme, così come può essere un male perché nello stare sempre attaccati uno dei due, prima o poi, potrà anche scocciarsi e cercar un solvente per scappare via. Ma soprattutto mi è stato detto che l’ amore è una brutta bestia, una medaglia a due facce. Quindi cosa bisogna fare? A chi credere? Ritengo che ognuno debba farsi una propria idea dell’ amore, debba provarlo sulla sua stessa pelle per poter dire che cosa sia. Credo che ognuno, dopo aver sofferto, debba guardare le proprie ferite ed insegnarle a qualcun altro.
Giorgia Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.