Se perdi tempo poi ti scappa il tempo

Unknown-1

Molti sono coloro che fanno propria la teoria del CARPE DIEM, secondo la quale non si dovrebbe pensare al domani e quindi al futuro, in quanto, al contrario, preoccuparsi del futuro porterebbe a non vivere al meglio la vita e a non cogliere gli attimi che possono dare la vera felicità. Bisognerebbe vivere la vita come da bambini, quando la felicità era anche un piccolo regalo, una caramella, e l’unica vera tristezza era cadere dalla bicicletta e sbucciarsi un ginocchio, quando si sfruttava al massimo ogni momento. cit…

L’INDELEBILE BELLEZZA DELL’ATTIMO

c3c92799b91bf9b2dc58519b8d8f4c17
“Cogli l’attimo, e affidati meno che puoi al domani”, così scriveva Orazio. La fugacità del tempo e il cogliere l’attimo sono temi che attirano molto i giovani d’oggi, attanagliati dai dubbi del loro futuro incerto, incertezze che portano a vivere ogni momento al massimo come se fosse l’ultimo. Il concetto del carpe diem può essere affiancato da alcuni versi del Trionfo di Bacco e Arianna scritto da Lorenzo De’ Medici “Quant’è bella giovinezza che si fugge tutta via chi vuol esser lieto sia di doman non v’è certezza”. cit…

C’est la vie…

images

Soles redire et occidere possunt;
nobis, cum semel occidit brevis lux I giorni possono nascere e tramontare;
nox est perpetua una dormienda noi, una volta che si è spenta la nostra breve luce,
Da mihi basia mille, deinde centum…. dobbiamo dormire un’unica, eterna notte.
Dammi mille baci, e poi cento…”

(Catullo, V, 4-6) cit…

IL SENSO DEL TEMPO TRA CLASSICITA’ E RINASCIMENTO Il tempo vola, ma noi siamo i piloti!

images-1

Il Tempo…Molti hanno spiegano, o per lo meno ci hanno provato, a dare un significato a questa parola che è una sorta di spada di Damocle della razza umana sin dalle sue origini, ma che cosa è, dunque, il tempo? Occasione, momento opportuno, condizione favorevole ci suggerirebbe il dizionario, eppure esso racchiude un significato molto più profondo e complesso da spiegare, come ci dimostra anche Sant’Agostino il quale affermò che se non gli fosse stato chiesto avrebbe saputo che cosa era il tempo e, nel momento in cui gli fosse stato chiesto, non avrebbe saputo rispondere. Pertanto, come è prevedibile da una cosa così affascinante e al tempo stesso pericolosa, sin dall’alba dei tempi l’uomo ha cercato di riflettere sugli aspetti più profondi del tempo e della sua caducità. cit…

“Δάκτυλος ἀμέρα”:Il tramonto del Sole

images

Per millenni gli uomini si sono interrogati sull’affascinante concetto del tempo. Esso può essere definito molto semplicemente come la dimensione in cui si misura il flusso degli eventi. Ad ogni modo questo tema è da sempre centrale nella vita degli uomini. A lungo il dibattito filosofico ha cercato di definire il tempo in maniera precisa, portando gli studiosi alle più diverse conclusioni. Molti sono giunti alla conclusione che il tempo sia solo frutto dell’immaginazione umana, e dunque un concetto illusorio. Altri si sono invece concentrati sull’aspetto assoluto del tempo oppure sulla sua relatività. In qualunque modo lo si veda, il tempo è comunque un aspetto fondamentale della vita umana. Infatti, per quanto ci si sforzi, è impossibile fuggire dal suo scorrere, che prima o poi attanaglia ogni essere vivente terminando la sua esistenza. La vita umana, dunque, è fortemente condizionata dal fattore tempo, poiché essa, a causa anche della sua fragilità, dura, come diceva il poeta greco Alceo di Lesbo, quanto un dattilo. cit…

Il tempo: lo conosco, ma non lo so spiegare

Unknown

Il tempo ha modificato l’uomo e il suo pensiero attraverso eventi storici e culturali, ma alcune emozioni sono immortali e sono riportate da autori di diversi periodi, ma ugualmente sensibili. La fugacità del tempo è un argomento che affascinò e continua ad affascinare i poeti di tutte le epoche. Sant’Agostino nelle Confessiones riguardo al tempo scrive: «Che cos’è il tempo? Chi ce ne darà una definizione breve e facile? Chi riuscirà ad afferrarne almeno col pensiero tanto da poterne parlare? Che cos’è dunque il tempo? Se nessuno me lo chiede lo so, se lo voglio spiegare non lo so più cit…

Non pensare mai al futuro: presto arriverà

Unknown

Lavoro, università, tasse, litigi con amici e famigliari, interrogazioni, sono tante le attività che impegnano l’uomo, sottraendogli sempre più tempo senza fargli vivere la propria vita appieno. Seneca definisce questi uomini occupati, poiché vivendo in balia di innumerevoli impegni, non riescono a fermarsi per pensare a se stessi. Perciò la loro vita è un’ossessiva attesa di un avvenire carico di nuove preoccupazioni, che il presente risulta brevissimo e inafferrabile in quanto è sempre di corsa. Infatti per ogni angoscia l’uomo si affligge consolandosi con il domani e pensando che il meglio deve ancora venire, come canta Luciano Ligabue. cit…

E’ meno bella la rosa se dura un giorno?

images-1

Non possiamo non godere della meravigliosa bellezza della natura, delle creazioni dell’uomo, solo perché ci facciamo influenzare dal pensiero ossessivo che tutto è destinato a svanire, a frantumarsi nel nulla. Avvertiamo l’esigenza di eternità, per dare valore alla realtà, alle cose che ci circondano e anche alla nostra vita.
Se ci facessimo sopraffare da tale esigenza, finiremmo a non godere di niente; invece, dovrebbe essere proprio la percezione di caducità che c’è in ogni cosa, ad aumentare il valore di tutto, fino a portarci ad apprezzare ciò che è, nell’attimo in cui si manifesta. Apprezzare incondizionatamente e cogliere ciò che di bello la vita e la natura generalmente suscitano in noi. Non può il senso di caducità, che pervade l’Universo, limitare il nostro rapporto con esso. Il poeta Orazio esorta a vivere, a sfruttare al massimo ogni momento della vita che abbiamo tra le mani. Non dobbiamo rimandare niente e affidare il meno possibile al domani cogliendo sempre l’attimo così, come ci si presenta. cit…

NON C’E’ TEMPO DA PERDERE

images

Ci hanno sempre insegnato a non sprecare il tempo, a farne tesoro perché il tempo è denaro, il tempo è oro, carpe diem, cogli l’attimo! Questa la citazione più famosa e che meglio esprime il pensiero oraziano. La fisica invece ci insegna come misurare il tempo servendoci di un’unità di misura uguale per tutti. Il suo scorrere è scandito dalle lancette degli orologi, dai granelli di sabbia che scivolano in una clessidra… eppure secondo Dalì questo movimento apparentemente statico può essere messo in crisi dalla memoria umana, il pittore catalano per realizzare uno dei suoi più celebri dipinti si ispirò a quello che era il pensiero di Einstein: «When you sit with a nice girl for two hours you think it’s only a minute, but when you sit on a hot stove for a minute you think it’s two hours. That’s relativity». cit…

LA FUGACITA’ DEL TEMPO

Unknown

La fugacità del tempo, la brevità della vita, il cogliere l’attimo: un tema classico alquanto attuale. Dove trovare la felicità se non nell’attimo che fugge? La vita umana si svolge in un arco di tempo assai limitato e perciò nel presente, nell’attimo che fugge, occorre cercare la felicità, piuttosto che attenderla in un futuro, più o meno lontano, di cui non si ha certezza alcuna. Già l’etica epicurea aveva elaborato riflessioni che esortano ad accontentarsi del poco, ad avere il senso della misura e la consapevolezza del giusto mezzo. E’ da queste massime di saggezza che nasce il Carpe Diem di Orazio: il futuro non deve essere motivo di vane speranze e paure, ma occorre vivere con intensità e assaporare la vita attimo dopo attimo. cit…

Il tempo vola? Sii tu il suo pilota.

images

Ogni uomo spesso nel corso della sua vita trascorre vari momenti della giornata come se qualcosa lo rincorra, come se avesse qualcosa che gli stia sul fiato, sul collo che non gli permette di viversi quei momenti tranquillamente. Di cosa si tratta? In una generazione così frenetica, caratterizzata dai mille impegni, una frase che si sente molto spesso è il non avere TEMPO per fare qualcosa; di conseguenza rimandarlo al domani. TEMPO. Ma che cos’è questo elemento così fondamentale per gli esseri umani, ma al tempo stesso, a detta loro, facilmente esauribile? Ognuno di noi crede di avere una concezione di tempo, ma come dice Agostino d’Ippona, nel momento in cui bisogna spiegarlo non lo si sa più. Tendenzialmente si è soliti rimandare a domani quello che non si riesce a fare oggi, certi che un domani ci sarà e che si troverà il tempo di fare tutto; a volte, (non avendo tempo )si rimanda anche di parlare un po’ con i propri cari, scambiare parole confortevoli, questo perché certi che il domani ti darà sicuramente la possibilità di farlo; ma in un domani così instabile, incidenti mortali, crisi economica, giovani allo sbaraglio, come quello che siamo abituati a vivere, di tempo ne troveremo? cit…

Nel presente sta la vita

Unknown

Cogliere il momento giusto per agire significa essere pronti ad accogliere il cambiamento e rendere straordinaria la propria vita, senza aspettare. Carpe diem è non lasciarti mai scappare le occasioni e il tempo per realizzare ogni sogno. Il cosiddetto carpe diem è una locuzione latina tratta dalle odi del poeta latino Orazio che esorta a godere ogni giorno dei beni offerti dalla vita e a non preoccuparsi né del passato né del futuro. Si tratta di una delle filosofie di vita più influenti nella storia, infatti anche Lorenzo de’ Medici tratterà questo argomento, in quella che è considerata un’esaltazione del carpe diem oraziano. Dunque Lorenzo de’ Medici nel Trionfo di Bacco e Arianna esorta a godere pienamente delle gioie della giovinezza (la bellezza, l’amore, i sensi) nella consapevolezza della loro fugacità. Ciò è sottolineato in particolare dal medesimo ritornello di due versi che chiude tutte le strofe:« Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c’è certezza». cit…

Il tempo: tra un diem e l’altro

Unknown
«Dunque, che cos’è il tempo? Se nessuno me lo chiede, lo so; se voglio, però, spiegarlo a chi me lo chiede, allora non lo so più».
Con queste celebri parole Agostino d’Ippona espresse la difficoltà di definire il concetto di tempo. Tutt’ oggi è un interrogativo che si ripresenta, nonostante nel corso dei secoli in molti (scrittori, filosofi, matematici, scienziati) hanno cercato di dare una risposta, una definizione che possa calzare bene e rispecchiare il corso degli eventi. Da Seneca, che vede il tempo come unico bene fruibile dall’ uomo (solo il tempo è nostro), a Kant, che mette in relazione spazio e tempo, definiti rispettivamente senso esterno e senso interno: il tempo è la rappresentazione secondo la quale l’uomo riesce a cogliere le sensazioni del mondo esterno, in qualche modo filtrate dal mondo interno, ovvero il tempo stesso. Certamente, privo ancora di definizione propria, il tempo ha modificato, a volte stravolto, il pensiero dell’uomo e il suo modo di vedere e vivere determinate situazioni, attraverso eventi storici e culturali non indifferenti. cit…

IL TEMPO E’ IL NOSTRO TIRANNO!

Unknown
Come mai le cose belle durano un istante e gli orrori che in secoli e secoli di storia sono avvenuti sembrano non finire mai? Bastì pensare all’infanzia, quel periodo in cui ogni uomo vive felice, in cui fa le prime esperienze, e muove i primi passi che, seppure piccoli, rendono il bambino grande. Ma se così fosse perché non possiamo gestire il nostro tempo come vogliamo? L’espressione carpe diem deriva dal latino, significa cogliere l’attimo che fugge ed esorta l’uomo a non pensare al domani, a non voler conoscere il futuro perché tutto ciò crea incertezza. Lorenzo de’ Medici, signore di Firenze e poeta italiano del Quattrocento, scrisse nel 1490 Il trionfo di Bacco, nel quale trionfa il più tipico tema laurenziano, del tempo che fugge e dell’invito a godere il presente. La fugacità del tempo, la brevità della vita, il cogliere l’attimo: un tema classico ma quanto mai odierno. Dove trovare la felicità se non nell’attimo che fugge oggi come oggi, in un futuro che più incerto di così non si può? In un futuro ricco di perché, di dubbi, di paure? Non c’è un giorno che non leggiamo: milioni di giovani sul ciglio di una strada, incidenti mortali del sabato sera. cit…

La falce del tempo: del doman non c’è certezza

images

La caducità della vita, la fugacità del tempo, il cogliere l’attimo è sempre stato un tema classico, ma attuale in tutti i tempi e in tutti i più grandi scrittori. La vita dell’uomo è cosi breve e poco duratura che bisogna cercare la felicità nell’attimo che fugge più che aspettare un futuro di cui non si ha alcuna certezza.
Chi ci invita a cogliere l’attimo è sicuramente l’autore latino Orazio, padre del famoso carpe diem, il primo teorico dell’hinc et nunc. Orazio, anche nel carme I 11 dice di non sciupare il presente per affidarsi a un domani incerto, di cui non si sa nulla e di cui non si è padroni, non bisogna cercare di conoscere il proprio destino perché gli dei non lo permettono, bisogna invece godere dell’attimo presente sia esso un momento triste e duro o piacevole. cit…

Il viaggio del tempo: ognuno prenda il suo treno!

images

La brevità della vita, la fugacità del tempo, il carpe diem oraziano sono tutti argomenti tanto classici quanto moderni; tutti gli scrittori ne hanno parlato, ne parlano e continueranno a farlo nel corso degli anni. Lo scopo di scrivere su ciò è far capire all’uomo che niente e nessuno può restituirempo che si perde soprattutto in cose futili. Seneca parla proprio di questo. Invita ad essere sempre se stessi e a cogliere tutte le occasioni che la vita offre. Inoltre informa sulla fugacità della stessa dicendo che il tempo non informa della velocità che prende durante il suo corso e una volta partito non è possibile arrestarlo né farlo rallentare. Si può paragonare la vita ad un treno; quest’ultimo non fa infinite fermate perciò tocca a noi decidere a quale salire. cit…

NON ABBIATE PAURA DEL TEMPO

Unknown
Sin dall’antichità, molti letterati e filosofi hanno elaborato, in prosa e in poesia, riflessioni sul destino dell’essere umano e sul tempo che scorre. Il poeta latino Orazio, uno dei più importanti autori vissuti nell’Età Augustea, compone alcune odi che riguardano lo scorrere del tempo inesorabile e la brevità della vita umana. Il poeta, raggiunta ormai la maturità della vita, si rivolge a una giovane ragazza, Leuconoe, che attende con ansia la sua vita futura e che desidera fortemente realizzare le sue aspettative e i suoi sogni. Il poeta le consiglia di non coltivare delle speranze che potrebbero rivelarsi vane e la esorta a godere fino in fondo il presente, in particolare, le gioie e le soddisfazioni che esso le offre quotidianamente. Orazio quindi invita a vivere con intensità ogni attimo, valorizzando il presente. Ci sarà una ragione se quasi tutti gli uomini che hanno saputo attrarre discepoli e seguaci con le loro rivelazioni, hanno parlato di vivere il presente pienamente. cit…

Chi vi assicura che il domani arriverà?

d
Chi vi assicura che il domani arriverà? Chiunque di voi abbia certezza nel proprio domani percorre una via errata. Viviamo in un mondo in cui la rapidità e la frequenza del cambiamento incalzano e ciò limita la nostra capacità di previsione: non siamo capaci di conoscere oggi l’esito futuro delle nostre azioni. Allora è bene non soffermarsi troppo sul pensiero rivolto al domani, ma bisogna vivere e guardare al presente, vivere gli attimi. D’altronde, al giorno d’oggi, dove potremmo trovare la felicità se non in un attimo? Non è pensabile trovarla in un futuro così incerto, dubbio, colmo di paure. Il sentimento del tempo che scorre è un sentimento che accomuna gli uomini d’ogni tempo. Dopo tutto, chi non ha preoccupazioni del futuro? Nessuno, perché ciò che rende il domani pauroso è l’incertezza e l’uomo prova timore dinanzi all’ignoto. cit…

L’ETERNITÀ IN UN BATTITO DI CIGLIA

c “CARPE DIEM” è l’undicesimo componimento del libro delle Odi; in una di esse Quinto Orazio scrisse per la giovane Leuconoe, invitandola a vivere l’attimo piuttosto che interrogarsi inutilmente sul futuro destino ignoto. Perché cogliere l’attimo? Perché la vita è breve, la vita è un battito di ciglia e il tempo scorre come un fiume in piena, quindi è inutile pensare a cosa accadrà, perché la vita é ora, in questo preciso istante e va vissuta nella sua pienezza. Orazio: «Mentre stiamo qui a parlare, il tempo odioso fugge: cogli l’attimo, e affidati meno che puoi al domani»
Andando avanti nel tempo altri autori hanno trattato questo argomento essenziale, che non va per niente banalizzato. cit…